Questo sito rimuove automaticamente lo sfondo dalle foto

remove.bg sfrutta un'intelligenza artificiale e una serie di algoritmi per ritagliare alla perfezione una persona da una foto, in soli 5 secondi.

|
19 dicembre 2018, 12:01pm

Composizione dell'autore.

Vi è mai capitato di voler togliere lo sfondo da una foto per realizzare un fotomontaggio o un meme? Magari avete provato da soli e poi — scoraggiati dai risultati — siete andati a chiedere aiuto a qualche amico grafico, dicendogli che “dai alla fine con Photoshop ci metti cinque secondi” e lui vi ha mandato a quel paese. Ecco, finalmente abbiamo scoperto come liberare gli amici grafici dal peso dei nostri fotomontaggi brutti: remove.bg — lanciato il 17 dicembre da Benjamin Groessing e David Fankhauser — è un sito internet che rimuove davvero lo sfondo di un’immagine in cinque secondi.

Su remove.bg il lavoro sporco è affidato a un’intelligenza artificiale, che riconosce la figura umana in primo piano, cerca di capire quale sia lo sfondo e lo elimina, migliorando la qualità dei bordi del ritaglio con una serie di algoritmi secondari implementati. Infine, restituisce un’immagine che può essere immediatamente scaricata in formato .png — che conserva la trasparenza rispetto ad altri tipi di file, permettendo di sovrapporre il ritratto scontornato allo sfondo che volete, in tutta agilità. Per questo ultimo passaggio serve in effetti di nuovo un programma di grafica, ma Paint 3D di Windows è più che sufficiente: caricate l’immagine di sfondo, selezionate Inserisci dal Menù e scegliete l’immagine senza sfondo generata da remove.bg. Et voilà!

Remove.bg non è il primo sito che promette di eliminare lo sfondo dalle vostre immagini, ma il fatto che sia automatico, gratuito ed efficace lo differenzia dagli altri. Inoltre, si legge sul sito, le immagini caricate dagli utenti sono conservate solo temporaneamente per permettere alle persone di scaricarle e cancellate dopo circa un’ora. Il tool ha comunque un po’ di limiti, almeno per il momento: l’immagine esportata è grande al massimo 500 x 500 pixel, in quella originale deve esserci in primo piano una figura umana che possa essere identificata facilmente e l’IA ha ancora problemi a gestire immagini con più persone.

Dalle prove che abbiamo fatto il risultato è comunque ottimo con semplici foto di una sola persona e ancora accettabile con dipinti in buono stato di conservazione e persino con immagini di videogiochi e film. Stando agli esperimenti comparsi su Twitter in queste ore, funziona anche con le foto di cani, ma solo se sono vestiti come esseri umani.

Quando le abbiamo dato in pasto il Saturno che divora i suoi figli di Goya e il Ritratto di Ambroise Vollard di Picasso, però, l’intelligenza artificiale di remove.bg non è riuscita riconoscere una figura umana nell’immagine. Queste IA devono percorrere ancora un po’ di strada per capire davvero cosa sia un uomo.