La pillola dell'eterna giovinezza promossa da 5 premi Nobel

Una nuova pillola venduta come integratore alimentare afferma di poter migliorare la 'salute metabolica' e di poter allungare la vita.

|
feb 4 2015, 4:10pm

​Image: ​Michael W. May/Flickr

E così, finalmente abbiamo una pillola della longevità credibile.

Si chiama Basis (perché vuole fornirti le fondamenta per una lunga vita) ed è un integratore alimentare che pretende di aumentare la tua "salute metabolica." È stato sviluppato dalla Elysium Health, una società di ricerca che fonde l'infatuazione della Silicon Valley per la vita eterna e la scienza della East Coast: il suo fondatore e amministratore delegato, Eric Marcotulli, arriva da un passato nel capitalismo d'impresa a Menlo Park, mentre il capo scienziato Leonard Guarente conduce ricerche sull'invecchiamento al MIT dal 1982, ed era precedentemente a capo del progetto per l'allungamento della vita, Elixir.

Mentre l'obiettivo dichiarato da Elysium è "aiutare le persone ad avere accesso, capire e avere benefici dai passi in avanti della scienza nel campo della salute," uno sguardo rapido al suo blog mostra che l'intento della compagnia è di "fermare il proverbiale orologio" dell'invecchiamento.

Lo sviluppo dell' ennesima pillola magica da vendere online non dovrebbe esaltarci troppo, ma c'è un piccolo dettaglio: Elysium vanta cinque premi Nobel (due per la chimica, tre per la medicina) nel ruolo di consulenti. Questa cosa è interessante per due ragioni. La prima è che Basis sarà etichettata come un "integratore della dieta," dal momento che Elysium non ha ancora effettuato test sugli uomini, cosa necessaria per venderla come farmaco approvato. Se da un lato il mercato americano per gli integratori è di 18 miliardi di dollari all'anno, la medicina comune è critica nei confronti degli integratori e fa notare come gli effetti benefici non possano sempre essere dimostrati.

Ora cinque tizi con le medaglie del Nobel sul camino mettono il loro peso scientifico dietro una pillola che—tramite sostanze naturali che possono essere trovate nel latte (nicotinamide riboside) e nei mirtilli (pterostilbene)—ha evitato che il metabolismo di alcuni topi si deteriorasse, mantenendoli più sani più a lungo. Per essere sicuri, Basis è ancora lontana dall'essere inattaccabile. Come ha detto il biologo di Harvard Pere Puigserver al Boston Globe: "Non è esattamente chiaro quale sia l'obiettivo di questa pillola. Cosa significa migliorare la salute del metabolismo?" Ha anche sottolineato che l'integratore ha bisogno di essere testato sugli esseri umani prima di essere considerato di qualche valore.

Dal canto suo, Elysium ha promesso di condurre test sulle persone il prima possibile, e di rilasciare i risultati al pubblico—benché potrebbero volerci decenni per ottenere prove determinanti. Anche dopo ciò, Basis potrebbe ancora avere difficoltà a ricevere il timbro d'approvazione della FDA, poiché le autorità non riconoscono la vecchiaia come una malattia di per sé. Ancora, se Elysium resta fedele ai suoi dichiarati principi di rigore scientifico e trasparenza, potrebbe diventare uno dei primi spacciatori di integratori con una certa credibilità.

Il che ci porta a un altro importante argomento su Elysium: è un istituto di ricerca sulla longevità che vende una pillola. Questo tipo di ricerca è per molti aspetti sottofinanziata  perché gli investitori non possono vedere un ritorno immediato per il loro investimento: in generale, i laboratori che fanno ricerca sull'estensione della vita non sfornano nessun prodotto vendibile per trarne profitto in tempi brevi. Come il ricercatore in materia di longevità Aubrey Grey mi ha spiegato: "Le persone vogliono investire oggi per fare soldi domani. Con l'estensione della vita, le cose ci mettono un po' più di tempo." Ma Elysium, con i sui integratori da 50$ al mese e il suo scrigno di prestigio da Nobel, potrebbe mostrare come la ricerca sull'allungamento della vita può anche ripagare in fretta.

È ancora troppo presto per dirlo, ma l'offerta dei cinque vincitori del premio Nobel potrebbe essere ricordata come un punto di svolta nel mercato della longevità.