Quantcast
Ora Virginia Raggi potrà avere una pagina Wikipedia

Congratulazioni al nuovo sindaco di Roma, ora potrà avere di nuovo la sua pagina Wikipedia!

Alle 23 di ieri sera sono stati chiusi i seggi per le elezioni amministrative 2016. Il tema del voto riguardava il ballottaggio in 113 comuni in tutta Italia e, in particolare, i riflettori erano puntati su Roma, Milano, Torino e Napoli—Ma a noi questo non interessa.

Ciò che ha davvero importanza è che, finalmente, da oggi Virginia Raggi—proprio perché ieri ha conquistato la carica di sindaco di Roma con una percentuale (67.15%) che pare aver ammutolito il premier Matteo Renzi—potrà avere una pagina su Wikipedia in italiano.

Non si tratta di una casualità: poche settimane fa, infatti, la pagina Wikipedia di Virginia Raggi era stata trascinata nel polverone mediatico che ha coinvolto la comunità di Wikipedia in italia, dopo che Motherboard aveva raccontato le controversie tra la comunità di Wikipedia in italiano e Salvatore Aranzulla, il noto divulgatore informatico italiano.

Ora che ha vinto il ballottaggio, però, Virginia Raggi può finalmente tornare sulle pagine di Wikipedia in italiano.

Il fatto è stato inizialmente da Salvatore Aranzulla stesso, che in un post di commento alla vicenda che lo riguardava ha sottolineato come anche la pagina di Virginia Raggi stessa, ai tempi ancora candidato sindaco di Roma per il Movimento 5 Stelle, risultasse 'Protetta' e dunque oscurata. Il motivo, come al solito, riguardava la sua apparente non enciclopedicità.

Ora che ha vinto il ballottaggio, però, Virginia Raggi può finalmente tornare sulle pagine di Wikipedia in italiano—Infatti la voce, benché oscurata in Italia, era leggibile in altre lingue. Come spiegato dagli amministratori della comunità al Corriere della Sera, infatti, l'assenza della Raggi dalle pagine di Wikipedia in italiano non poteva essere regolata dal principio della par condicio, "Se ne riparla eventualmente dopo il ballottaggio, a seconda del risultato. Prima, no. Per inciso: Wikipedia è una enciclopedia e non un servizio giornalistico e in quanto tale non è soggetta alla par condicio."

I termini secondo cui la pagina di Virginia Raggi era stata 'protetta' sono, per Maurizio Codogno, decisamente chiari, "Le regole sulla presenza di esponenti politici su Wikipedia risalgono addirittura al 2008, quando l'enciclopedia cominciò a essere famosa e quindi c'era chi voleva sfruttarla a fini elettorali," ha spiegato Codogno al Corriere della Sera. "La comunità scelse di limitarsi a parlamentari nazionali e sindaci dei capoluoghi di provincia, pensando che i candidati sindaco non avessero rilevanza prima di venire eventualmente eletti. Dopo il 2013, con i casi di Pizzarotti a Parma e Accorinti a Messina, si fece una nuova discussione, ma il consenso finale fu di non cambiare le regole."

Per capire meglio il cursus logico che, a partire dal dibattito della comunità di Wikipedia, produce questo tipo di decisioni, è bene partire dai criteri di enciclopedicità per la biografie su Wikipedia. Tolta la vittoria, quindi, Virginia Raggi aveva modo di essere inclusa su Wikipedia per qualche altro motivo?


1) Aver vinto un premio Nobel, una Medaglia Fields oppure altri premi internazionali equivalenti per arte, cultura o scienze;

No.

2) Avere definito, e/o dato il nome a, qualche teorema o principio (qualsiasi scienza), formula matematica, reazione chimica, algoritmo, legge o invenzione;

No.

3) Avere ricoperto (ricoprire) cariche pubbliche ai massimi livelli in istituzioni internazionali o nazionali di rilievo (parlamentari, ministri, capi di stato, suddivisioni territoriali nazionali di primo livello, sindaci delle più importanti città) per almeno una parte rilevante di una legislatura o del mandato;

Eccoci, finalmente—Prima di essere eletta sindaco di Roma, Virginia Raggi aveva dalla sua il ruolo di consigliere comunale durante l'amministrazione Marino, a Roma. A quanto pare non basta.

4) Aver partecipato alla creazione di partiti politici ovvero essere segretario/leader/presidente di movimenti o partiti politici e/o di opinione di rilevanza almeno nazionale;

No. :(

5) Aver pubblicato in varie occasioni articoli sulla prima pagina e/o dirigere un quotidiano o un periodico di rilevanza nazionale (anche on-line);

Qualcuno ha detto SALVATORE ARANZULLA?

6) Aver progettato opere architettoniche note e/o di rilievo almeno nazionale, che siano poi state realizzate;

No...

7) Aver disegnato/progettato una collezione di moda che abbia sfilato in un contesto di rilievo;

Virginia Raggi è Miuccia Prada.

8) Avere militato per almeno una stagione (qualunque sport) nella massima serie di un campionato nazionale, o di una competizione sportiva internazionale, ed essere noto a livello internazionale;

No.

9) Aver rappresentato almeno una volta la squadra nazionale del massimo livello assoluto o del massimo livello giovanile (qualunque sport) in una competizione tra Giochi olimpici, Manifestazioni ufficiali della federazione internazionale e Manifestazioni ufficiali delle confederazioni continentali (fase finale e qualificazioni);

No.

10) Avere effettuato prestazioni sportive di rilievo (fra i 10 migliori tempi o risultati mondiali del momento al quale la prestazione si riferisce, tra i 5 migliori risultati nazionali del momento al quale la prestazione si riferisce) e/o essere nella hall of fame del proprio sport e/o essersi distinto (anche negativamente o anche senza aver vinto) nella propria disciplina ed essere noto per tale fatto;

Virginia Raggi è Usain Bolt.

11) Essere (stato) al massimo vertice di una confessione religiosa diffusa in maniera rilevante o essere da essa ritenuto un profeta o un santo.

No.


Sembra quindi chiaro il perché Virginia Raggi non sia stata considerata dalla comunità di Wikipedia in italiano un personaggio di caratura enciclopedica. In aggiunta, i ragionamenti per analogia poco hanno a che fare con il modus operandi di Wikipedia, "Considerando che su Wikipedia non è corretto ragionare per analogia, non c'è alcun obbligo di accogliere (ad esempio) la voce di un candidato alle elezioni per il solo fatto che esiste la voce di un candidato rivale," spiega la voce "Wikipedia non è un servizio pubblico," su Wikipedia. "Questo non significa ovviamente che Wikipedia manterrà solo le voci di una certa parte politica, ma che la par condicio, come intesa nel mondo reale, non trova applicazione su Wikipedia (come su un qualsiasi altro sito internet non di informazione)."

Ha quindi senso sottolineare la rilevanza politica di una candidatura come quella della Raggi, ripresa nei mesi precedenti da numerose testate internazionali? Ha senso sottolineare la delicatezza del momento politico oppure sprecarsi in lunghe disamine su quante altre voci non enciclopediche conducano una vita serena tra le pagine di Wikipedia in italiano? E perché Virginia Raggi era presente su Wikipedia in altre lingue? Non ci importa nulla, proprio perché finalmente, ora, Virginia Raggi una pagina Wikipedia ce l'ha.

Questa controversia, ormai fortunatamente conclusa, non è che l'ennesimo sintomo di un profondo malessere che sta colpendo la comunità italiana di Wikipedia: non si tratta soltanto di (spesso immotivate) accuse di tendenziosità, ma di una vera e propria insufficienza di strumenti. Wikipedia è ormai molto grande, e il modello di gestione che ha permesso all'enciclopedia libera di diventare così famosa potrebbe non essere più sostenibile e potrebbe non garantire la trasparenza in questi casi fondamentale—Forse è arrivato il momento di rimescolare le carte per evitare che l'intero sistema Wikipedia collassi sotto al peso della sua stessa grandezza.