C’è un nuovo studio sul volto di Dio e assomiglia terribilmente a Elon Musk

Un team di psicologi della University of North Carolina ha chiesto a un gruppo di americani di descrivere il volto di Dio. A quanto pare è Elon Musk.

|
giu 13 2018, 10:53am

Che aspetto ha il volto di Dio? Anche se nelle Sacre Scritture vengono riportare diverse informazioni contrastanti in merito — nello specifico, sia che l'uomo è stato creato a sua immagine a somiglianza sia che Dio non avrebbe forma umana, i credenti tendono a immaginarlo con un volto umano. Uno studio condotto da un team di psicologi della University of North Carolina at Chapel Hill ha cercato di ricostruire proprio questa informazione lavorando con un gruppo di volontari scelto tra i cristiani americani.

Lo scopo dello studio pubblicato su PLoS ONE è fare emergere il ruolo del bias dei credenti nel visualizzare la propria versione di Dio. Secondo quanto emerge dallo studio, infatti, i credenti tendono a crearne un'immagine che soddisfi le proprie esigenze e che condivida con loro una serie di caratteristiche come etnia ed età. Inoltre, i partecipanti dalle visioni più progressiste hanno immaginato una divinità dalle caratteristiche più dolci mentre quelli più conservatori con caratteristiche più dure. L'unico aspetto che, invece, ha messo tutti d'accordo è il sesso: anche le donne immaginano Dio come un uomo.

La grande novità emersa da questo studio, tuttavia, è che le persone non immaginano un Dio anziano e barbuto come secoli di iconografia porterebbero a supporre. Il Dio emerso dai test è infatti sbarbato e, a dire il vero, ricorda un noto imprenditore attivo nell'ambito dell'hi-tech che, qualche tempo fa, ha avuto l'idea di spedire una delle automobili di sua produzione verso Marte per dare vita a quello che probabilmente è l'evento pubblicitario più costoso di sempre che ha lanciato sul mercato dei lanciafiamme che vanno a ruba e, più recentemente, ha sfruttato la sua conoscenza di anedotti nerd a base di esperimenti mentali su super intelligenze artificiali killer per corteggiare la musicista Grimes.

Ebbene sì, come sottolineato per primo da Gizmodo, la versione di Dio immaginata dai cristiani coinvolti nel test assommiglia in modo sconcertante a Elon Musk — ed è sorprendentemente come il team che ha condotto lo studio non faccia nessuna menzione della coincidenza. Ma facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire come si è giunti a questo punto.

I ricercatori hanno riunito un gruppo di 511 cristiani americani di diverse età, genere, etnia e orientamento politico. Per prima cosa, il team ha ricreato un volto "medio" americano combinando 50 facce che rappresentano la demografia collettiva della popolazione statunitense basandosi su caratteristiche come età, etnia e sesso. A questa immagine è stata sovrapposto ripetutamente e in modo casuale del rumore visivo per creare 300 coppie di volti contrastanti. Le coppie di volti sono state sottoposte al giudizio dei partecipanti che dovevano selezionare quale volto di ogni coppia corrispondeva meglio meglio alla loro rappresentazione di Dio. Secondo la tecnica nota come ”correlazione inversa,” infatti, dai risultati di queste selezioni è possibile ricavare delle informazioni sulla visione del mondo dei partecipanti.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MOTHERBOARD e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanale.

Dalla media dei volti selezionati con questo metodo è stato ricavato anche il volto di Dio che a questo punto mi sembra impossibile non identificare con Elon Musk. Sono forse le sue origini genetiche in parte Afrikaner/Olandesi, Tedesche, Svizzere, Inglesi e Francesi Ugonotte a conferire al suo volto le caratteristiche di universalità che lo avvicinano in modo così eccezionale al Dio medio immaginato dagli americani?

Segui Federico su Twitter: @spaghettikraut

Segui Motherboard su Facebook e Twitter.