Dov'è la lista delle "128 fake news" smentite dalla Polizia Postale?

Un articolo del 'Corriere della Sera' afferma che dal lancio del servizio voluto da Minniti siano state smentite 128 fake news, ma quali?

|
feb 28 2018, 5:06pm

Immagine: Polizia Postale

A metà gennaio il Ministro dell'Interno Marco Minniti aveva annunciato il lancio di un servizio di segnalazione di fake news operato dalla Polizia Postale e pensato per fornire ai cittadini uno strumento per rendere note alle autorità delle notizie presumibilmente false così da poterle far verificare e smentire dalle stesse. Ora sembrano essere arrivati i primi risultati, ma si fatica a trovarli.

L'iter è piuttosto semplice: se trovi un notizia che desta qualche sospetto puoi andare sul sito della Polizia Postale, segnalarla indicando sito di provenienza e ulteriori appunto e a quel punto sarà poi compito del Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (CNAIPIC) verificare e smentire pubblicamente sul sito della Polizia Postale la fake news. Inoltre, se la segnalazione riguarda contenuti chiaramente diffamatori, il CNAIPIC fungerà da tramite per eventuali azioni legali più serie.

L'iniziativa non era stata accolta esattamente a braccia aperte, tra timori di derive da psicopolizia orwelliana e poca chiarezza nei flussi dietro alla verifica delle notizie. Questa mattina, però, il Corriere della Sera ha pubblicato quello che all'apparenza sembra essere un primo report dell'attività del 'red button' anti-fake news della Polizia Postale, riportando dall'avvio dell'iniziativa un totale di circa 600 segnalazioni giunte alla polizia e il "blocco" (o per meglio dire smentita?) di 128 fake news. Un risultato notevole se si considera che il servizio è operativo da appena un mese e mezzo.

Il problema è che si fatica a trovare traccia di una lista di queste 128 fake news. Il sito della Polizia Postale riporta, tra i post pubblicati nel mese di febbraio, un totale di 14 smentite di fake news, mentre nel mese di gennaio non sembrano essere riportate smentite di questo tipo. Sia l'articolo del Corriere della Sera che un articolo dell'Agi, nell'elencare le fake news "bloccate" fanno riferimento esclusivamente ai 14 lanci riportati dal sito della Polizia Postale, ma sembra non esserci traccia delle restanti 114 fake news smentite — Omissione che per altro viene a far mancare l'effettiva utilità del servizio, visto che l'obiettivo dell'iniziativa dovrebbe essere proprio quello di fornire una sorta di smentita "ufficiale" a determinate fake news.

Abbiamo contattato la Polizia Postale e la Polizia di Stato per avere ulteriori informazioni a riguardo, ma per ora non abbiamo ricevuto risposta. Vista e considerata la delicatezza del tema e del coinvolgimento della Polizia in questo processo, dov'è la lista delle 128 fake news smentite dalla Polizia Postale? Aggiorneremo l'articolo non appena avremo a disposizione ulteriori informazioni.