Quantcast
Silicon Valley

Un dipendente di Google ha scritto un manifesto anti-diversità ed è diventato virale

"Non si tratta di un incidente isolato, invece è un sintomo del modo di pensare che c'è in tutta la Silicon Valley."

Louise Matsakis

Louise Matsakis

Image: Getty

Lo scorso giovedì almeno otto dipendenti di Google hanno parlato su Twitter di un documento che è stato fatto circolare all'interno dell'azienda e che chiedeva di sostituire le iniziative per la diversità di Google con delle norme che, invece, incoraggiassero la "diversità ideologica." Il documento, che rispecchia l'opinione personale di un senior software engineer, è stato condiviso nella mailing list dell'azienda ma da allora è diventato "internamente virale," secondo un dipendente di Google che ha parlato con Motherboard.

Motherboard non ha visto il documento nella sua interezza, ma uno screenshot che abbiamo analizzato titolava "La camera di risonanza ideologica di Google." Alcune descrizioni dei contenuti presenti nel manifesto sono state twittate pubblicamente da dei dipendenti di Google, e mi è stato descritto nel dettaglio da un impiegato di Google che ha richiesto di mantenere l'anonimato a causa degli accordi di riservatezza dell'azienda. (È stata fatta causa alla azienda lo scorso anno a causa del "programmo di spionaggio" attuato da Google per prevenire i leak.)

Secondo dei tweet pubblici di alcuni dipendenti Google, la persona che ha scritto il documento afferma che il gap di rappresentazione tra genere maschile e femminile nel mondo dello sviluppo software persiste a causa delle differenza biologiche tra i due sessi. Il documento spiega anche che Google non dovrebbe offrire dei programmi di integrazione per le minoranze etniche o di genere , secondo uno dei dipendenti con cui ho parlato.

Il documento da 10 pagine su Google Doc è stato deriso dalla grande maggioranza dei dipendenti che l'hanno letto e hanno denunciato i suoi contenuti, secondo un dipendente. Ma Jaana Dogan, una sviluppatrice nell'azienda, ha twittato che alcune persone in Google sono d'accordo, almeno parzialmente, con l'autore; una delle nostre fonti ha affermato lo stesso. Anche se il documento contiene i pensieri di solo un dipendente di Google, il contesto in cui è stato condiviso — Google è al momento sotto indagine dal Department of Labor americano per il divario retributivo tra uomini e donne nell'azienda e ultimamente tutta la Silicon Valley ha visto denunciare diversi casi in cui vengono discriminate le donne o le persone di colore — e la risposta privata e pubblica ai contenuti del documento lo rendono un segnale piuttosto importante.

"Il contesto più ampio di cui tenere conto riguarda il fatto che questa persona è probabilmente più sfacciata delle altre persone in Google che condividono il suo punto di visto — ovvero che le donne sono meno qualificate degli uomini — al punto che ha voluto condividerlo e lamentarsi pubblicamente. Ma, purtroppo, ci sono molte altre persone come lui," mi ha spiegato il dipendente che mi ha descritto i contenuti del documento .

In Google, "Credo che ci sia molta resistenza da parte di molti uomini bianchi che credono sinceramente che la diversità stia abbassando l'asticella della qualità," mi ha spiegato un ex sviluppatore che ha chiesto di rimanere anonimo perché ha firmato un accordo di non divulgazione.

Motherboard ha confermato in via indipendente con diversi dipendenti di Google che il documento sta venendo ampiamente condiviso tra molti dei team di sviluppo dell'azienda: "Se dovessi indovinare, direi che ogni singola sviluppatrice l'ha letto," mi ha spiegato uno dei dipendenti; un'altro dipendente mi ha detto che sta venendo attivamente letto da diversi dipendenti. In diversi momenti di venerdì notte, il documento è risultato inaccessibile perché troppe persone stavano cercando di vederlo contemporaneamente. Google non ha risposto alle nostre due richieste per un commento.

L'autore del documento ha scritto anche che i dipendenti con ideologie politiche conservatrici vengono discriminati da Google e si è lamentato di come l'ideologia "sinistrorsa" sia dannosa. Si è lamentato anche del fatto che l'azienda dovrebbe avere una cultura più "aperta" in cui il loro punto di vista possa essere accolto. il documento spiega che migliorare la diversità etnica e di genere è meno importante di assicurarsi che i conservatori possano sentirsi a loro agio nell'esprimersi a lavoro.

Anche se la grande maggioranza dei dipendenti di Google non condivide questo documenti, alcuni invece lo fanno. Secondo Dogan, che lavora al linguaggio di programmazione Go, l'autore del documento ha visto la propria posizione consolidarsi grazie a diverse risposte positive ottenute. "L'autore è ora in contatto con me e mi sta spiegando perché ha ricevuto delle risposte "a supporto," ha twittato. "Se le Risorse Umane non fanno nulla a riguardo, prenderò in considerazione l'idea di dare le dimissioni per davvero per la prima volta in cinque anni," ha scritto in un tweet.

"Non si tratta di un incidente isolato, invece è un sintomo del modo di pensare che c'è in tutta la Silicon Valley," mi ha spiegato il dipendente che mi ha descritto i contenuti del documento.

Google al momento è impegnata in una disputa legale con il Department of Labor americano su ciò che, come testimoniato da un ufficiale dell'agenzia, sono "ci sono disparità sistematiche tra uomini e donne in tutta la forza lavoro dell'azienda." Un altro ufficiale ha spiegato al The Guardian ad aprile di avere scoperto "prove schiaccianti di una discriminazione molto significativa contro le donne anche nelle posizioni più comuni dei quartier generali di Google."