Che cos'è l'UNESCO, l'organizzazione che gli Stati Uniti hanno appena lasciato

Perché ritirarsi da un'organizzazione che insegna ai bambini a leggere? PERCHÈ???

|
ott 12 2017, 4:22pm

Il Machu Picchu in Peru è un sito UNESCO World Heritage. Immagine: Matthias Ripp/Flickr

Gli Stati Uniti hanno deciso di ritirarsi dall'UNESCO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura. Il Dipartimento di Stato ha annunciato la decisione giovedì, affermando che "un atteggiamento anti-Israeliano" da parte dell'organizzazione ha contribuito a questa decisione.

Questo è l'ultimo capitolo dell'esodo degli Stati Uniti da numerosi trattati internazionali, avendo già per esempio tagliato i finanziamenti ONU per la popolazione e essendosi ritirati dal Trattato climatico di Parigi.

Anche se queste decisioni potrebbero essere percepite come faziose (il Dipartimento di Stato aveva affermato che il fondo ONU per la popolazione promuove l'aborto, per esempio), il ritiro dall'UNESCO è ancora più inaspettato del solito. L'organizzazione è un gruppo relativamente privo di particolari controversie che gli Stati Uniti hanno aiutato a fondare nel 1945.

Nel 2011, quando l'UNESCO ha accettato l'Autorità Palestinese come membro del gruppo, gli Stati Uniti hanno dismesso i loro finanziamenti come forma di protesta, ma hanno continuato a essere membri attivi della stessa. Tuttavia ora l'amministrazione Trump e il Segretario di Stato Rex Tillerson hanno deciso che il riconoscimento della Palestina è abbastanza per giustificare il ritiro dai seguenti programmi degni di nota perché, be', incredibilmente complessi dal punto di vista politico e sociale:

Preservare i nostri siti storici più preziosi: The World Heritage Program
Questo noto programma identifica dei siti storici dal valore culturale particolarmente rilevante e ne assicura la preservazione per le future generazioni. Siti iconici di importanza globale come il Taj Mahal, Stonehenge e la Statua della Libertà sono tutti siti UNESCO.

Assicurarsi che i bambini possano leggere e supportare la cultura degli adulti: Education for All
Un programma che monitora e supporta l'accesso all'educazione per tutti gli strati sociali e i generi nel mondo. Questo programma finanzia il miglioramento del tasso di educazione infantile, dell'educazione per le ragazze e per gli adulti.

Mantenere l'acqua bevibile: International Hydrological Programme
Un programma votato alla ricerca sull'acqua e alla gestione delle risorse, questo programma aiuta le nazioni membro — in particolare in Africa — a sfruttare le ultime innovazioni tecnologiche per conservare efficacemente l'acqua.

Proteggere gli ecosistemi più fragili del mondo: Man and the Biosphere Programme
Similmente a ciò che accade con i siti patrimonio, questo programma aiuta a proteggere i siti naturali e a gestire la biosfera, con o699 siti protetti in 120 paesi. Si concentra sull'impatto del cambiamento climatico e sui fattori di stress economico come la povertà e agisce per ridurre l'impatto di questi fattori e per preservare le risorse naturali in noti siti ecologici come la foresta amazzonica in Brasile o il "Torres del Paine" in Cile.

Prevenire i disastri naturali devastanti.
Ricordate in che modo, qualche settimana fa, molte isole dei Caraibi tra cui Porto Rico sono state devastate dagli uragani? Ecco, questo programma aiuta a sviluppare dei piani per prevenire e arginare i danni dei disastri naturali. Ha creato protocolli vitali come lo Hyogo Framework for Action, che include lo sviluppo di sistemi di allarme per gli tsunami.

Imparare da chi ne sa di più: sistemi di apprendimento da autoctoni e indigeni
Un programma che cerca letteralmente di imparare dalle comunità indigene in tutto il mondo, per sviluppare le best practice per gestire le risorse in base a strategie che queste comunità hanno utilizzato per generazioni.

Proteggere il primo emendamento: la libertà di stampa
L'UNESCO è un osservatorio globale per la libertà di stampa, combatte per una informazione aperta in tutto il globo, incluso il premio annuale per individui e gruppi che si mettono in gioco per la libertà di stampa. Ogni anno, dozzine di giornalisti vengono uccisi, arrestati, o rapiti perché fanno il loro lavoro, inclusi 26 giornalisti uccisi sul lavoro quest'anno.

Preservare documenti storici: la digitalizzazione delle biblioteche
Visto che pergamene e papiri non durano per sempre, l'UNESCO aiuta le biblioteche di tutto il mondo a digitalizzare e preservare i documenti più preziosi.

Attraverso la richiesta del Dipartimento di Stato di essere un non-membro, gli USA non supporteranno più attivamente nessuna di questi programmi globali.

Seguici su Facebook e Twitter