Ecco le fonti del manifesto anti-diversità del dipendente di Google

La versione completa del manifesto dell'ingegnere di Google ci permette di comprendere meglio il suo contenuto controverso.

|
ago 8 2017, 8:57am

Immagine: Shutterstock

Aggiornamento: L'ingegnere di Google James Damore è stato licenziato, secondo un report di Bloomberg. Damore ha spiegato a Bloomberg che il suo licenziamento è il risultato del suo "perpetuare gli stereotipi di genere." Motherboard ha contattato Google per ottenere conferma circa il licenziamento, ma Google ha risposto di non "poter rilasciare commenti riguardo casi individuali."

Sabato mattina, abbiamo riportato la notizia dell'esistenza di un memo anti-diversità scritto da uno sviluppatore software di Google e che è stato ampiamente condiviso all'interno dell'azienda. Nelle ore successive, Gizmodo ha pubblicato il testo completo del documento, anche se mancavano i link e i grafici.

Motherboard ha ottenuto l'intero documento, fornito di link e grafici. L'intero memoL'intero memo include le fonti utilizzate e i grafici visualizzati qui sotto.

Il documento completo, presentato come una raccolta dei pensieri di James Damore, uno sviluppatore dell'azienda, offre un quadro più completo delle idee dell'autore.

L'autore ha utilizzato articoli su Wikipedia, post su blog, ricerche accademiche e link a forum o altri thread interni disponibili ai dipendenti di Google (che Motherboard non ha potuto visionare) per lavorare sul suo memo. L'autore ha anche usato degli articoli di testate come il The Wall Street Journal, The Atlantic e il The New Yorker, oltre che una serie di pubblicazioni più piccole come il magazine libertario Quillette.

Il memo include anche questo grafico:

Il documento linka anche a un Google Group chiamato "coffee beans." Motherboard ha confermato con un attuale dipendente di Google che si tratta di un gruppo in cui vengono discusse internamente le dinamiche di diversità nelle assunzioni.

Motherboard ha ricevuto diverse copie del documento da diverse fonti attraverso SecureDrop. I documenti che abbiamo ricevuto variano leggermente l'uno dall'altro per il metodo e il momento in cui sono stati ottenuti a partire dal Google Doc originale. Per esempio, una delle copie che abbiamo ricevuto è priva delle note a piè pagina, un'altra aveva dei link in più. Pubblichiamo la versione più completa a nostra disposizione sotto forma di PDF. Motherboard ha ricreato il documento da zero per eliminare i metadati del documento; a parte ciò, il documento non è stato alterato. I link potrebbero non funzionare in base al browser che state usando — Se scarichi il PDF completo, dovrebbe funzionare.

Motherboard ha verificato il documento pubblicato con delle fonti interne a Google, che hanno confermato che si tratta dello stesso che ha ampiamente circolato all'interno dell'azienda. I dipendenti di Google hanno anche confermato che James Damore, il nome segnalato sul documento, ha continuato a discutere sulle board interne all'aziende dei temi trattati dal memo fino ad almeno domenica. Le fonti hanno accettato di parlare con Motherboard sotto condizione di anonimato, perché Google dispone di un accordo di non divulgazione piuttosto rigido.

Il documento originale, postato su Google Doc, contiene dei commenti di Damore e di altri dipendenti di Google. È possibile che il documento abbia continuato ad essere editato da quando l'abbiamo ricevuto. Motherboard non ha potuto accedere ai commenti nel file originale di Google Doc.

Motherboard ha contattato Damore per un commento 5 volte durante il weekend e prima della pubblicazione di lunedì. Non ha risposto a nessuna delle nostre mail in tempo per la pubblicazione.

Lorenzo Franceschi-Bicchierai ha contribuito a questo articolo.