Come costruire altoparlanti fai-da-te con filo di rame e carta

Gli speaker magnetostatici fatti in casa non suoneranno così bene ma sono lo stesso una bomba.

|
feb 3 2016, 3:02pm

Forse vi sarà capitato di sentire qualcuno dire che la musica lo-fi suona come se fosse stata registrata in una scatola di latta, be', questo non è niente in confronto al suono che esce da degli altoparlanti di carta fatti in casa.

Non fraintendetemi, sono sinceramente impressionata da come la YouTuber Janet Fitts sia riuscita a realizzare praticamente dal nulla degli speaker funzionanti. Questi aggeggi degni di MacGyver sono minuscole versioni di un altoparlante magnetostatico, cavi o nastri metallici connessi a una sottile superficie planare. I cavi trasmettono le frequenze audio, mentre l'interazione tra il metallo sotto carica e il magnete creano un campo elettromagnetico, il quale, a sua volta, produce le vibrazioni che riproducono il suono.

Uno speaker magnetostatico rappresenta di solito una presenza ingombrante che lascia molto a desiderare dal punto di vista estetico (come recita un sito web di amatori "non raggiunge un alto grado-di-approvazione-dalle-mogli" proprio per i motivi appena citati).

Fitts ha realizzato più versioni dell'altoparlante utilizzando filamenti di rame, lamine d'oro e cavi d'acciaio. Nel video, la nota melodia di "Happy Together," il classico dei The Turtles, risuona ogni volta che la Fitts avvicina un piccolo magnete sulla superficie dell'altoparlante. (Il filamento di rame produce volumi maggiori, la versione in lamina d'oro è quasi impercettibile.)

Sebbene le invenzioni della Fitts non incontreranno mai il favore degli audiofili, hanno l'innegabile pregio di fare apparire delle semplice leggi scientifiche come dei giochi di prestigio. Provate per credere.