'Plaguemon' è Pokémon Rosso in versione splatter-gore

Siamo stati a Cosenza per conoscere l'hacker che ha sviluppato un gioco per Game Boy in cui i Pokémon sono reduci da un disastro nucleare.

|
ott 1 2018, 9:51am

Immagine: screenshot da video.

Michele 'Hiki' Falcone è un hacker di Cosenza che ha dedicato l'ultimo anno della sua vita allo sviluppo di Plaguemon, un ROM hack di Pokémon Rosso in versione splatter-gore. In occasione dell'uscita del gioco, il giorno esatto in cui la cartuccia originale del Game Boy ha compiuto vent'anni, ovvero il 30 settembre, siamo andati nella sua casa-studio per conoscere i retroscena della fase di sviluppo.

Michele ci ha spiegato che cos'è un ROM hack e ci raccontato come è nata l'idea, come è riuscito a procurarsi un manuale riservato per sviluppatori Nintendo, quali sono state le sue fonti di ispirazione e cosa accade di assurdo e interessante dentro l'universo che ha creato.

Se non fosse per i vent'anni trascorsi e un disastro nucleare che ha modificato geneticamente quasi tutti i personaggi, infatti, il mondo di Plaguemon sarebbe identico al mondo di Pokémon Rosso. Ma questi due eventi hanno trasformato il Professore in un drogato pazzo, Charmander in una creatura satanica, Squirtle in una vagina spaventosa e Bulbasaur in una specie di vaso ambulante in cui crescono piante di marijuana, coca e oppio.

La cattiva notizia è che la prima tornata di cartucce di Plaguemon è andata sold out nelle ultime 24 ore. La buona notizia è che nel video qui sotto potete saperne di più, e ingannare l'attesa per l'uscita delle nuove.