Come i geni dei tuoi coinquilini possono influenzare anche la tua salute

Un nuovo studio condotto sui topi suggerisce come i geni degli esemplari che vivono a stretto contatto influiscano sulla capacità di rimarginare le ferite, sulle difese immunitarie e l'ansia.

|
02 febbraio 2017, 4:31pm

I nostri geni sono piccole porzioni di informazioni estremamente personali tramandateci dai nostri genitori che determinano le caratteristiche che ci rendono quello che siamo.

Ma cosa accadrebbe se anche i geni delle persone con cui stiamo a stretto contatto avessero una qualche sorta di influenza su chi siamo? Questa è l'implicazione sorprendente di un nuovo studio condotto sui ratti pubblicato su PLOS Genetics. In Gran Bretagna, un team di scienziati ha scoperto che molti aspetti della salute di un gruppo di cavie da laboratorio — come l'ansia, il peso corporeo, lo stato del sistema immunitario e la velocità di guarigione corporea — sembrano essere stati influenzati, in parte, dai geni degli altri esemplari con cui condividevano la gabbia.

È ben noto come gli individui con cui viviamo a stretto contatto possano influenzare la nostra salute attraverso cattive abitudini come il fumo, ad esempio. Ma non  è chiaro come i geni di un individuo possano influenzare quelli di un altro. Sebbene esistano studi condotti sugli animali che documentano come i geni di una madre possano influenzare la salute dei suoi discendenti, l'idea che i geni dei propri partner sociali influenzino non solo il nostro comportamento ma anche il nostro corpo è quantomeno sconcertante. Come si svolge questo processo?

Un determinato compagno di gabbia che si prende cura di un altro potrebbe accelerarne la guarigione di una ferita semplicemente leccandola

È tutt'altro che chiaro. Lo studio dimostra che i geni dei partner esercitano la loro influenza indiretta attraverso quelli che sono noti come effetti genetici sociali (SGES), per cui i geni di un individuo influiscono sulla salute di un altro.

"È stato illuminante scoprire che gli effetti genetici sociali possono influenzare una vasta gamma di aspetti correlati alla salute. È facile capire come questo avvenga per alcuni tratti comportamentali, come l'ansia, per esempio. Ma abbiamo scoperto anche che l'SGE influenza la funzione immunitaria e il tasso di guarigione delle ferite. Piuttosto sorprendente," ha spiegato Amelie Baud, ricercatrice presso l'Istituto europeo di bioinformatica (EBI) di Cambridge in Gran Bretagna, che ha contribuito in maniera sostanziale allo studio.

La Baud e i suoi colleghi hanno misurato come si modificavano più di 100 caratteri della salute delle cavie in relazione al corredo genetico dei compagni di gabbia. Sfruttando la combinazione di dati provenienti da circa 2.500 ratti, ha calcolato come queste variazioni non si spieghino solo grazie al corredo genetico dei singoli, ma anche a quello dei compagni di gabbia.

Nel caso dell'ansia, il tasso di modifica raggiungeva circa il 12 per cento, mentre per la capacità di rimarginare e ferite cutanee toccava il 18 per cento. Per quanto riguarda, invece, la risposta immunitaria—misurata dal livello di prontezza del corpo nel combattere le infezioni—i geni dei partner avevano un peso ancora maggiore rispetto a quello degli animali studiati.

In particolare, gli effetti sul sistema immunitario e sulla guarigione delle ferite sono sorprendenti anche se è difficile identificare come vengano favoriti dai geni di altri individui. Le possibili spiegazioni sono diverse, secondo Oliver Stegle, genetista presso l'EBI e direttore del team che ha condotto lo studio.

Un modo, ha spiegato, è il contatto diretto tra le cavie — un determinato compagno di gabbia che si prende cura di un altro potrebbe accelerarne la guarigione di una ferita leccandola, mentre un altro partner con altre caratteristiche potrebbe contribuire a peggiorare la sua situazione. Oppure, l'effetto potrebbe essere indiretto e innescato dallo stress — un fenomeno noto per indebolire le difese immunitarie del corpo.

Anche se tali effetti non sono ancora stati esplorati negli esseri umani, è facile immaginare come una vita sociale stressante abbia un suo peso anche nella salute.